Scolpire immagini con la luce – Mostra di Alberto Carra (Upgraded)

Alberto Carra ed un suo "affresco fotografico"

Si terra al Castello di Felino, Parma, una mostra fotografica di Alberto Carra dal titolo “Affreschi fotografici. Scolpire immagini con la luce.”

Dal 23 ottobre al’1 novembre, a Felino (PR), presso il Castello di Felino, Strada al Castello 1.

07_carrega_2464c“Affreschi fotografici.
Scolpire immagini con la luce.”

Questo è il titolo della mostra che farò in ottobre 2010, nei Loggiati del Castello di Felino. La mostra rappresenta il punto di arrivo di una vita spesa a creare immagini, l’aver attraversato nel tempo diversi sistemi di comunicazione, mi ha portato ad esternare un grido in appoggio del mantenimento per il futuro del sapere della fotografia in B/N. Gli Affreschi fotografici rappresentano immagini sviluppate direttamente su muro, con lo scopo di  fissare in modo duraturo la memoria storica di tutto ciò che ha rappresentato il realizzarsi nei secoli dell’identità di una famiglia, di un villaggio, di una valle, di una città. Con gli Affreschi fotografici si può fissare in modo indelebile e duraturo la memoria storica sui muri di palazzi, chiese, castelli e trasmettere ai posteri la stessa bellezza che noi ora proviamo vedendo gli affreschi pittorici antichi. Gli affreschi esposti alla mostra sono sviluppati su pannelli di legno intonacati con stucco, per simulare una parete.
Due sono le tecniche di applicazione dell’emulsione fotosensibile:
·         tecnica pittorica, utilizzo del pennello, con evidenti spennellature nel risultato finale;
·         tecnica a spruzzo, per una resa uniforme della superficie stampabile.
La mostra si divide in due sezioni
·         a significare la validità della pellicola di saper durare nel tempo, realizzando immagini stampate direttamente da negativi su lastra di vetro realizzate da Franco Carrega alla fine dell’Ottocento.
·         il mio personale percorso fotografico.
La finalità del progetto è la presentazione di un nuovo metodo di espressione artistica con la configurazione di un ampio scenario applicativo per il futuro e con l’intento di conservare il sapere della tecnica che è in disuso da tempo.

Alberto Carra.
Felino, 25 luglio 2010.

Per  informazioni: http://www.caralb.it/…

[nggallery id=11]

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.